bimbo portoghese

Dal mondo delle favole

Ripensandoci…Cristiano Ronaldo esce in barella e non solo lo applaudono i tifosi portoghesi ma gli battono le mani anche i francesi, tutti insieme e a lungo. Onore al campione in lacrime che non può giocare la sua finale. Da noi i fischi,i buuu, e i “devi morire” si sarebbero trascinati dietro almeno diecimila gaglioffi, soprannominati “ultrà”, e ovviamente “del tutto estranei al mondo del calcio”.
Gira in rete un filmato bellissimo. Un bambino portoghese vestito in rossoverde e con bandiera al seguito vede piangere in solitudine un giovane tifoso francese con maglia blu addosso, fuori dallo stadio. Il tifoso francese, i capelli biondi e corti, è grande il doppio di lui. Ma il bambino si commuove lo stesso a vederlo, si avvicina timidamente, lo tocca mentre quello singhiozza con il viso tra le mani. Lo accarezza dal basso per consolarlo. Il tifoso guarda tra le dita, vede il bimbo portoghese all’altezza delle sue gambe e si commuove a sua volta. Gli prende più volte la testa tra le mani, come a ringraziarlo per quella delicatezza giunta dal mondo delle favole. Si abbracciano ripetutamente (vedi la foto). Il francese va via ma poi torna ancora indietro, se lo stringe al petto inginocchiandosi, evidentemente rapito da tanta poesia. Si salutano da amici. Il bimbo lo guarda mentre va via, aspetta che non sia più visibile, poi, quando è sicuro di non far del male all’amico sconosciuto, tira fuori la bandiera rossoverde e la sventola felice. Impagabile. Diciamo la verità: nessuno sarebbe mai riuscito a inventarsi una scena simile. E’ la superiorità del mondo delle favole.

Leave a Reply

1 commento

Next ArticleProvenzano