Paola Monzini. Il cuore grandissimo di una sociologa gentile e illegolare

In principio è lo stupore. La chiesa di San Marcellino appare splendidamente incastrata nella Federico II. Entri nell’antichissima università di Napoli e resti incantato davanti a questo tesoro architettonico. Dove si tengono lezioni e convegni mentre lo sguardo vola su marmi e stucchi, ori e dipinti, un soffitto a cassettoni che basterebbe da solo a
Continua a leggere...