Italiani a Lione. Se “Gomorra” fa rima con zavorra

Gli occhi già grandi si dilatano. Di stupore, di incredulità. Di dolore, di rabbia. Con leggerezza non calcolata, ma proprio come si trattano le notizie che si danno per scontate, mi è capitato di parlare della mafia a Reggio Emilia, e di richiamare qualche particolare. E di commentarlo, fino alle estreme conseguenze. E lei, Maurizia
Continua a leggere...

Verona, pubblicità progresso: la buona educazione

E chi l’avrebbe detto una volta? Signore e signori, la buona educazione è progressista. Ma quale anticonformismo, quale trasgressione, quale rottura delle convenzioni. Tutti alibi per prepotenti e cialtroni organizzati. Questo ho pensato quando Paolo Mercato, funzionario di banca veronese, mi ha abbracciato di primo mattino alla stazione della sua città. Per mezz’ora mi aveva
Continua a leggere...