In nome del padre. Robi Mauri e quell’imprenditore che si uccise per onestà

Per anni se ne è stata nel suo bozzolo fragile e indurito. In famiglia, cercando di andare avanti “come se”. Come se fosse possibile rimuovere quella muraglia. Un padre costretto a uccidersi per onestà. Imprenditore d’avanguardia che da un certo punto in poi non vince un appalto neanche per sbaglio. No tangente, no appalto. Chiaro,
Continua a leggere...