La preside di San Luca. I grandi calabresi (e italiani) di cui non si parla

Uno legge e poi si chiede ma di cosa parliamo. Avete presente San Luca, la capitale mondiale della ‘ndrangheta, il paese di 4mila anime che con il suo santuario della Madonna dei Polsi fa da simbolo “morale” per tutti i clan calabresi dall’Oceania all’America del Nord? Ecco, chiediamoci in coscienza come l’abbiamo immaginato, quel paese.
Continua a leggere...